Assassin’s Creed Origins: ritorno in grande stile?

ac_news_announce-keyartt-thumb-ncsa_292590

[La Rubrica del Nerd #3]

Si, di nuovo, ancora con la rubrica del Nerd, che ci posso fare?
Capitemi dai, computer nuovo, God of War, tante uscite nuove, God of War…
insomma ho dovuto in qualche modo distrarmi da questa imponente uscita: God of War, e perchè non farlo con uno dei capitoli più ambiziosi della saga degli assassini che in questo Q1 del 2018 ha fatto molto parlare di sé?.

ASSASSIN’S CREED ORIGINS

→ Tranquilli niente spoiler ←

Per prima cosa dobbiamo tornare a più due anni fa per vedere l’uscita dell’ultimo capitolo della saga, era l’ottobre del 2015 e Syndicate usciva sugli scaffali dei negozi e riuscì a ottenere un ottimo riscontro da parte del pubblico, ma senza apportare grosse novità oltre la trama, novità che i fan richiedevano a gran voce. Questa situazione portò Ubisoft a dover prendere una decisione fondamentale: mettere in pausa la serie, per lavorare più attentamente alla prossima uscita, che fino a Syndacate ha mantenuto una cadenza annuale.

Ad oggi, per mio parere, non posso che essere entusiasta di questa scelta, Assassin’s Creed Origins è una vera e propria rinascita per la serie, o meglio, il vero inizio della confraternita per come l’abbiamo conosciuta fino ad oggi.

695779_scr3_a

La scelta di questo soft reboot ricade su una terra affascinante, perfetta per generare tantissima curiosità perchè ricca di misteri, parlo dell’antico Egitto dell’era dell’imperatore Tolomeo. il gioco ti porta nei panni Bayek, il medjay del piccolo paesino Siwa. Molto semplicemente, il suo compito è proteggere tutti gli abitanti della piccola cittadina.

GAMEPLAY E CRITICHE     (critiche?)

Senza entrare troppo nel dettaglio, Bayek si troverà coinvolto in una situazione molto più grande di lui bla bla bla… e mosso dalla vendetta cercherà di farla pagare a tutti bla bla bla… Chi sono questi individui? boh… si fanno chiamare l’ordine degli antichi bla bla bla… una sorta di gruppo precursore dei templari, che abbiamo affrontato in passato negli altri capitoli della saga bla bla bla… ma, aspettate un attimo. dejavu?….

….Eh un po si, il gruppo di Montreal ha lavorato maestosamente sui più minuziosi dettagli e su un open world davvero incredibile che ti lascia a bocca aperta, ma sulla trama si ricade un po nel ripetitivo, Auch!
Le missioni secondarie sono originali, varie e gradevoli da portare a termine, ma a volte danno noia, soprattutto perchè sei obbligato a farle (o quasi), si avete letto bene Assassin’s Creed Origins è un action ma anche un GDR! il gioco presenta delle caratteristiche da vero e proprio gioco di ruolo. I nemici non saranno tutti uguali, ma ognuno sarà caratterizzato da un diverso livello e potranno essere affrontati degnamente soltanto se il vostro Bayek sarà di pari livello o superiore. La medesima cosa vale per le missioni anch’esse avranno un livello e non riuscirete a portarle a termine se non avrete egual livello oppure molta fortuna ma proprio tanta. In poche parole come vi dicevo, non si potranno ovviamente giocare esclusivamente le quest principali della trama, ma si dovranno portare a termine anche missioni secondarie per aumentare di livello e poter avanzare nel gioco. allora, a tal proposito, mi sento di fare i miei complimenti agli sviluppatori  (che sono tra l’altro gli stessi di Black Flag), adoro i giochi di ruolo e adoro questo lato da gioco di ruolo, anche se ispirato chiaramente da The Witcher 3.

IMG_20180424_000753.jpg

Ecco se devo muovere delle critiche credo di poterlo fare ora, insomma la vicinanza alle avventure di Geralt in The Withcer 3 è evidente, e dopo un’iniziale fase introduttiva compaiono subito le prime similitudini legate al sistema di combattimento, all’esplorazione a cavallo, con la cavalcatura richiamabile in qualunque momento proprio come in The Witcher, e persino al sistema di quest, con tanto di livello consigliato per il completamento delle stesse. Ispiretevi si, ma andateci piano!
Assassin’s Creed Origins si allontana però da quello che è The Witcher nel momento in cui il gioco punta tutto sull’azione, con una rinnovata enfasi sulle battaglie.

Un’altra cosa di grande importanza riguarda la scelta delle armi da combattimento più adatte per il proprio stile. Questo perché il gioco, un po come unity e syndacate presenta armi a due mani, leggere, pesanti, scudi… L’utilizzo dei punti abilità, inoltre, darà accesso a delle possibilità importantissime a livello di gameplay per affrontare al meglio le avversità dei combattimenti che non vi sto a dire. compratevi il gioco altrimenti date la colpa a me che vi dico gia tutto!

LINK PER ACQUISTARE IL GIOCO
p.s.: non prendo un euro a segnalarvi i link, ma se il gioco vale ve lo consiglio

In tutto ciò mi sento di muovere un ultima altra mini critica, ovvero l’intelligenza artificiale dei nemici ,che si è dimostrata assolutamente efficiente nei combattimenti, ma molto meno in altre situazioni in cui sarà fin troppo facile prendersene gioco. quindi diciamo che dallo studio di Montreal riguardo alla reattività e all’originaità dell’IA mi sarei aspettato qualcosa in più. 

26435615329_19997c0d2b_b

OPEN WORLD e GRAFICA

Assassin’s Creed Origins fa una meravigliosa degna figura dal punto di vista grafico, un grandissimo lavoro del dettaglio, grazie ad una realizzazione ottimale dei paesi, delle location e del deserto. Il gioco però perde, e non poco, nelle cutscene con dei personaggi realizzati in maniera un po approssimativa, in particolare nei movimenti, nei dettagli e nella veste grafica, ma nonostante degli aspetti sottotono e vari bug di poco conto, posso dire che Assassin’s creed Origin è un gioco pienamente soddisfacente.

CONCLUSIONI

Proverò a tirare fuori dei Pro e dei Contro di questo gioco, ovviamente tutto riguarda un parere puramente personale e, anzi, sarei veramente contento se, chiunque di voi leggesse, potesse lasciarmi un commento qui o su facebook, su accorgimenti, idee o altri punti di vista.

 

PRO

  • Magnifica ambientazione, dettagli ottimali e grande varietà
  • Varietà di approccio alle missioni, buon sistema di combattimento
  • Tecnicamente notevole
  • Narrativa molto curata, anche nelle missioni secondarie
  • Il sonoro è di ottimo livello

CONTRO

  • Qualche bug fastidioso
  • Intelligenza artificiale scarsa
  • Tante missioni secondarie che possono portare noia e ripetitività
  • L’aggiunta del componente Gioco di Ruolo (GDR) potrebbe non piacere a tutti

 

Assassin’s Creed Origins è ciò che serviva a Ubisoft per ricominciare, il gioco non sfigura nel mondo degli open world ed è degno di portare il suo nome.
AC Origins Incarna a pieno il lavoro biblico del team di sviluppo della casa di Montreal, anche se in fondo in fondo siam sempre li, ci si ferma ancora una volta ad un passo dalla perfezione assoluta, cadendo nuovamente nella trappola della ripetitività, un peccato si, ma anche se lo dicono tutti credo sia irrilevante e in questo caso si possa anche sorvolare, perchè ciò non toglie che questa evoluzione della serie ha la forza necessaria per riportare in alto il nome di una delle migliori saghe degli ultimi dieci anni. BEN TORNATO ASSASSIN’S CREED

Matteo Sironi

Il Gerry

Matteo Sironi

Gerry. Fotografo, Videomaker e Grafico in Pubblicità e Comunicazione. Appassionato di Auto, Gaming, informatica e Scienza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.