Cervello: una macchina di previsioni e di inganni

Il Cervello umano

Non pensavo che sarei arrivato a trattare anche di Neuroscienza, non ne sarei in grado ovviamente, ma tra i vari spunti che ho scoperto mi ha completamente rapito un articolo di “Scienze” (mensile N°66).
Non vi imbabolo con articoli spaziali o scoperte ipertecnologiche tranquilli, ma mi atterrò a divertirvi (lo spero) con delle piccole curiosità stile “esplorando il corpo umano”. 😆

Beh, lo sappiamo tutti che il nostro Cervello ha una funzione unica: tenere in vita il resto del corpo. Per riuscirci, esso dedica praticamente la maggior parte del tempo a fare previsioni su ciò che sta per accadere, o accadrà. In questo modo prepara ‘organismo per essere pronto a qualunque evenienza.

 

Le Esperienze vissute

Alcuni studi dimostrano come il nostro cervello riserva dal 60% all’80% delle sue energie per l’attività di previsione, esso in ogni istante, formula migliaia di ipotesi su ciò che ci sta per accadere, basandosi sulle nostre esperienze di vita vissute.

Risultati immagini per camminareUn esempio più classico è la camminata, ogni qualvolta solleviamo un piede per camminare il nostro cervello anticipa e prevede la posizione in cui andremo ad appoggiarlo, se il cervello commette un errore di previsione, ecco che inciamperemo, questo succede spesso quando ci troviamo sulle scale mobili, nel momento in cui tentiamo di riprendere il passo ci sembrerà di perdere l’equilibrio o addirittura di inciampare. Questo perchè la previsione del cervello viene spostata dal movimento del tappeto mobile.

Il Cervello funziona in maniera del tutto simile per quanto riguarda il “farsi un idea delle persone”, cosa intendo? alcune ricerche indicano che quando incontriamo un estranei tendiamo ad apprezzarli o a fidarci maggiormente se essi hanno espressioni facciali (come sorrisi o movimenti del volto) che più si avvicinano alle nostre previsioni mentali sulle persone, basate ovviamente sempre sulle proprie esperienze di vita .

Immagine correlata


 

Calmi o Agitati senza motivo?

Il nostro cervello non sforna continue previsioni e anticipazioni solo sul mondo che ci circonda, ma anche e soprattutto sul nostro corpo, esso calcola tutto, quando il nostro cuore dovrebbe accelerare o rallentare, quando dovrebbe alzarsi la pressione, quando il respiro dovrebbe farsi più calmo, ma anche quando avremmo bisogno di più sale, zucchero o semplicemente di acqua. Praticamente è come stilare un bilancio previsionale, ma invece che stilarlo col denaro, la questione qui è biologica.Risultati immagini per umore

Ovviamente noi non siamo mai coscienti di questa continua attività cerebrale, eppure una cosa che ce lo farebbe capire c’è, è proprio il nostro umore. In qualche modo per magie misteriose che nessuno al mondo è ancora stato in grado di decifrare, i nostri eventi organici diventano anche psichici. Calmi o agitati. Sentirsi bene o meno bene. L’umore è ciò che ci indica il nostro stato di salute fisico. Ci accompagna sempre in ogni momento anche se noi non ce ne accorgiamo mai. Questo stesso processo è anche l’origine delle emozioni.

Ad esempio, anni fa visitammo un zoo con degli orsi molto belli provenienti dalle foreste alpine che ci hanno fatto un po paura, e quest’estate faremo proprio un escursione nelle foreste alpine. Durante questa passeggiata il nostro cervello inizierà a prevedere tutto, e in ogni istante formulerà migliaia di congetture sulla base di esperienze già vissute.Risultati immagini per orso

Inoltre calcola la nostra frequenza cardiaca, il nostro respiro, fa previsioni perfino sulla fauna del luogo e prepara il nostro corpo a gestirla, cosi da essere pronto a qualsiasi evenienza, anche agli orsi! eh si anche gli orsi, perchè nel frattempo la nostra mente cercherà di indovinare come ci sentiremo da li a poco, quando e se qualcosa ci farà spaventare. Tutta questa serie di previsioni è basata sulle nostre esperienze vissute relative alla paura. per questo se ci capiterà di trovare veramente un orso ci metteremo a correre all’impazzata immediatamente.(probabilmente vi mettereste a correre anche senza aver avuto un esperienza precedente con altri orsi) 😆  …la paura quindi, ci sembra quel riflesso non premeditato, ci sembra quasi un automatismo e invece no, il nostro cervello prevede anche quella e si incarica di lanciare i movimenti necessari ancor prima che ne siamo coscienti.

La cosa curiosa è che magari pensiamo veramente di aver visto un orso anche se l’orso non c’è, è un meccanismo di previsione anche questo, come quando passeggiando per un centro commerciale ci sembra per un attimo di vedere una persona che conosciamo, ma poco dopo ci rendiamo conto che è un perfetto estraneo.

Dunque in conclusione

Ma se alla fine l’orso non lo incontriamo?? ecco che questo risulterà come errore previsionale, e noi ci ritroveremo con ansia e agitazione, senza nemmeno conoscerne il perchè. In pratica le emozioni sono i tentativi del nostro cervello di interpretare nel miglior modo possibile le sensazioni del nostro corpo.

Analisi e dati da "BBC Scienze mensile n°66"

Ciao
il Gerry

Matteo Sironi

Gerry. Fotografo, Videomaker e Grafico in Pubblicità e Comunicazione. Appassionato di Auto, Gaming, informatica e Scienza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.