DYLAN DOG: Profondo nero, il primo fumetto scritto da Dario Argento

‘Profondo nero’  il titolo del numero speciale di Dylan Dog sceneggiato da Dario Argento, Il maestro dell’horror, celebre per i suoi film tra cui ‘Suspiria’ e ‘Profondo Rosso’ a cui il numero 383 si ispira dal titolo.
Risultati immagini per dylan dog profondo neroDario Argento si cimenta per la prima volta nella scrittura e sceneggiatura di un fumetto, e lo fa proprio con il nostro indagatore dell’incubo, ecco a voi il numero 383, pronto a diventare un cult da collezione per i lettori dell’Old Boy.
Ci sono voluti ben quindici mesi di lavorazioni, numerosi incontri, scambi e confronti con il team di Sergio Bonelli Editore e con il curatore di Dylan Dog Roberto Recchioni, da qui che nasce ‘Profondo nero’, un matrimonio tra il re dell’horror all’italiana e il personaggio creato da Tiziano Sclavi.

Dario Argento ha scelto la collaborazione di Stefano Piani, co-sceneggiatore, e i suoi disegni sono stati affidati alla china di Corrado Roi, una delle mani più apprezzate del team bonelli, un Maestro del chiaro scuro,Risultati immagini per dylan dog 383 wallpaper il cui tratto resta tra i più suggestivi, in grado di trasmettere quel brivido di inquietudine nella lettura, da lasciare a bocca aperta. La copertina è invece opera del talento indiscusso di Gigi Cavenago e arriva in edicola con un inedito effetto argentato, per rendere omaggio all’autore che ha dato vita alla storia: Argento.


Il Volume e la Trama

– NO SPOILER –

Nel numero 383 lo scrittore, Argento, torna alle origini dei suoi scritti proprio perchè propone un giallo che ricorda le prime storie della sua carriera.

Immagine correlataSi nota fin dalle prime vignette come Dario Argento ritrovi in questo fumetto la sua perfetta trascrizione del cinema, l’ideazione è di una storia capace di essere violenta e delicata, morbosa e romantica, il tutto immerso nel misterioso mondo del Bondage. La narrativa di Profondo Nero è semplice e immediata, ricca, quasi troppo, di informazioni e indizi che fanno correre molto velocemente la storia, che si inclina più al giallo che all’horror puro, tirando fuori la sua stramba natura duplice, ma che tiene attaccato il lettore alle pagine fin dal primo disegno. Il testo cela un’altra grande passione comune a Dylan e Argento: le donne, che negli ormai 30 anni di vita dell’indagatore, acquistano ogni volta sensi e nature differenti: donne letali e sofferenti, vittime o carnefici, madri accoglienti oppure malattie spietate (Da Mater Morbi a Mater Dolorosa due dei migliori albi mai scritti).

Schermata 2018-07-30 alle 14.10.51


↓↓↓↓↓↓  ATTENZIONE SPOILER  ↓↓↓↓  ATTENZIONE SPOILER  ↓↓↓↓↓↓

Questa volta niente mostri, zombie o viaggi lunghi allucinati, L’albo racconta le vicende della bellissima Beatrix, scomparsa nel nulla, e la sua storia avrà a che vedere con l’antica tradizione dei whipping boy (ragazzi comuni o orfani, cresciuti accanto a coetanei di nobile casata, per essere puniti al loro posto quando questi ultimi trasgredivano le regole). Dylan viene catapultato nel compito di indagare a questa storia, indagini e indizi sparsi in una corsa contro il tempo per raggiungere il finale in 96 pagine. 

E’ stata scritta una storia a fumetti con tutte le tecniche da professionista, sia del cinema che del fumetto, e credo siano riusciti a metterla su carta benissimo. Non vi dovete lasciare ingannare dalla prima lettura, questo albo è un numero completamente slegato dalla continuity della serie del DYD classico, in questo speciale si va alla ricerca della natura più viscerale dell’essere umano, ed è godibile anche per lettori occasionali.

Immagine correlataCi ho fatto un altro paio di letture prima di scriverci sopra, ma soprattuto prima di capire che il tema dell’albo è proprio Dario Argento, quindi l’obiettivo è proprio quello di leggere qualcosa di Argento con protagonista Dylan Dog, questo è qualcosa che contraddistingue questo numero dagli altri Dylan Dog.  Ho letto di molti lettori che si lamentano del fatto che questo numero si allontani troppo dalla natura di Dylan Dog, che sia troppo giallo e poco horror. Credo che sia un errore giudicarlo sotto questo aspetto, perchè lo dico? perchè il numero è detto “Speciale” ed è uscito con questo marchio perchè speciale è lo scrittore che lo ha sceneggiato, Profondo Nero non è Dylan Dog ma è Dario Argento.

La storia è un classico giallo Argentiano (l’assassino guantato, la sessualità perversa e deviata, il dettaglio che chiude la storia ecc.) con l’innesto di un elemento soprannaturale: Il fantasma di Beatrix, messo comunque dentro perchè in fondo parliamo pur sempre dell’indagatore dell’incubo. L’atmosfera morbosa e opprimente è quella dei migliori film del regista romano. La sceneggiatura fila veloce come su binari senza grandi intoppi fino al finale, in cui Dylan viene salvato dal fantasma di Beatrix.Risultati immagini per dario argento profondo nero

Penso che più di così non si poteva fare, magari un po’ più sangue, ma comunque la collaborazione è eccezionale. 

Difetti? a mio parere se, proprio vogliamo trovare un difetto, direi qualche evoluzione troppo complessa, dovuta, probabilmente, alla ricerca ossessiva del colpo ad effetto.
La storia scorre molto velocemente… ah! e avrei anche evitato quel “ti amo” prima che Beatrix si buttasse dal ponte.

Se dovessi esprimere il mio parere in numeri, il voto è 8/10, questo albo è un esperimento riuscito, e vi dico la verità che non mi dispiacerebbe affatto una nuova storia di Argento in futuro. Concludo lasciandovi alle parole di Michele Masiero (direttore dell’editoriale di Sergio Bonelli Editore”

Ciao
il gerry


“Profondo nero è la realizzazione di un sogno. O forse sarebbe meglio dire di un incubo”, spiega Michele Masiero, direttore editoriale di Sergio Bonelli Editore,date le circostanze! Racconta l’incontro perfetto tra due icone dell’horror italiano, nel mondo del cinema e in quello del fumetto. Pensiamo che per i lettori non potesse esserci sorpresa piu’ gradita. E il nostro Dylan Dog si è mosso con orgoglio e maestria nelle idee del maestro Dario Argento, che ringraziamo vivamente per questa incredibile storia”.

Risultati immagini per dylan dog profondo nero
Autori: Dario Argento (soggetto); Stefano Piani(testi); Corrado Roi (disegni); Gigi Cavenago (copertina)

Casa Editrice: Sergio Bonelli Editore

Genere: horror

Provenienza: Italia

Prezzo: € 3.50

Data di uscita: 28 luglio 2018

Matteo Sironi

Gerry. Fotografo, Videomaker e Grafico in Pubblicità e Comunicazione. Chitarrista e Disegnatore per passione. Appassionato di gaming, elettronica di consumo, informatica e scienza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.