NVIDIA Rivoluziona la Grafica: sono tra noi le nuove schede video GeForce RTX 2080Ti, RTX 2080 e RTX 2070, MA…

Le nuove schede video NVIDIA rappresentano una rivoluzione in termini di realismo e performance. La potente architettura NVIDIA Turing, tecnologie all’avanguardia e 11 GB di memoria GDDR6 ultraveloce rendono questa GPU la scelta definitiva per il Gaming

Risultati immagini per nvidia rtx wallpaper

Ecco come titola la gigantesca dicitura di Nvidia nella presentazione delle incredibili e nuovissime schede video della serie RTX.

Buongiorno a tutti, è un po che non mi faccio sentire, ma il rientro dalle vacanze è stato un po burrascoso, già… Sempre a lamentarmi. Non dico niente di nuovo per noi comuni mortali, ma questo lo so, chi invece ha da dire qualcosa di nuovo ha già alzato la voce, sapete chi? il colosso mondiale di Visual Computing Nvidia! che nel bel mezzo di questo assolato agosto, mentre la maggior parte degli umani si fissava i piedi insabbiati sopra ad un lettino mentre lasciava scaldare la birra al sole, ha lanciato sul mercato una bomba di dimensioni bibliche. Anche se ormai annunciata da mesi, la meravigliosa creatura nata a Santa Clara in California, ha acceso gli animi di tutti i videogiocatori di questo mondo, l’altro mondo, e pure quelli che verranno.
Sono quindi tra noi le nuovissime schede video Nvidia RTX 2080Ti, RTX 2080 e RTX 2070, che come principale caratteristica comprendono, essendo basate su architettura Turing, l’implementazione in hardware del Ray Tracing in tempo reale

…RAY CHE ??

COS’è IL RAY TRACING?

Risultati immagini per nvidia ray tracingPartiamo dall’inizio, l’implementazione vera e propria in questa schede video è la nuovissima architettura tecnologica con il quale sono state create, ovvero l’architettura Turing, Ma qual è la vera novità dell’architettura Turing? sono i processori Tensor Core e Ray Tracing Core, i veri protagonisti della sfida che NVIDIA ha appena lanciato, questi processori rendono possibile il Ray Tracing in tempo reale.

Ora arriviamo al punto: IL FOTOREALISMO! partiamo col dire che nella realtà ogni oggetto ha una differente geometria e composizione chimica: queste caratteristiche innescano dei fenomeni di riflessione e rifrazione della luce che creano giochi di riflessi ed ombre, che sono estremamente difficili da simulare tramite un calcolatore di rendering delle attuali GPU, ad esempio la superficie di un lago riflette parte dello scenario circostante, un vetro opaco genera un fenomeno di rifrazione che cambia il modo in cui la luce stessa si diffonde in un ambiente, provocando ombre più o meno definite in base al percorso dei raggi luminosi.

Dunque cosa ha fatto Nvidia?
Ha voluto lanciare questa sfida e creare una tecnologia che permettesse di calcolare il comportamento di miliardi di raggi in tempo reale che si diffondono in un ambiente qualsiasi, e ci hanno impiegato 10 lunghi anni di ricerca e sviluppo.Risultati immagini per metro exodus rtx Il risultato è RTX, cioè una piattaforma che racchiude hardware e software necessario al rendering Ray Tracing, una meraviglia tecnologica, capace di calcolare tutte le interazioni dei raggi luminosi in tempo reale, un obiettivo raggiunto da NVIDIA grazie anche all’integrazione di un hardware specifico per l’intelligenza artificiale, basata su algoritmi di Deep Learning, che riesce a completare le informazioni mancanti per ricreare un sistema di luci ed ombre fisicamente credibile e simile a quello che accadrebbe nella realtà.

COME VANNO LE NUOVE GeFroce RTX?

Il Ray Tracing è una tecnica storicamente considerata inapplicabile sui videogiochi per via dell’elevata mole di calcoli richiesta. NVIDIA sostiene di riuscire con gli hardware moderni, con tanto silicio sulle schede dedicato al Ray Tracing, di poter contenere l’impatto prestazionale, il problema è che specifica che nella prima fase di vita di queste schede video nel mondo consumer bisognerà rinunciare a granparte del frame rate (FPS). Secondo le dichiarazioni dei rispettivi sviluppatori, Battlefield V e Metro Exodus giravano al GamesCom a 1080p con 60fps, mentre qualche problema in più si è palesato con Shadow of the Tomb Raider, che ha faticato a mantenere il frame rate di 60fps, non è così scontato quindi che NVIDIA riesca a mantenere i 60fps una volta attivati i calcoli dei raggi luminosi.

Senza il Ray Tracing ovviamente è più che lecito poter sfruttare le nuove RTX per giocare in 4k ad almeno 60 fps e più, ma Per ora è ancora presto per parlarne e bisognerà attendere i primi benchmark, driver, e correzioni per tirare le somme.

SPECIFICHE TECNICHE

Gli RT core delle schede Turing offrono prestazioni fino a 10 Giga Raggi/sec nel caso della RTX 2080 Ti, mentre con RTX 2080 e 2070 che si fermano a 8 e 6 Giga raggi/sec, mentre la GTX 1080 Ti arriva solamente a 1,21 Giga raggi/sec.

Si parla di prestazioni per le Turing fino a sei/otto volte maggiori rispetto alle precedenti Pascal per i giochi con ray tracing, mentre per quanto riguarda i giochi esistenti, Nvidia parla di prestazioni 2 volte maggiori e la possibilità di giocare in 4K HD a 60 fps persino sui giochi più esigenti.

Nvidia ha anche rivisto l’architettura degli shader con il Turing SM (si parla di una potenza di 14 TeraFLOPs massima), implementando uno shading a tasso variabile che permette agli shader di concentrare la potenza di calcolo sulle aree ricche di dettagli, aumentando le prestazioni complessive. di seguito le specifiche tecniche delle tre top do gamma di NVIDIA.Risultati immagini per nvidia rtx specs

CONCLUDIAMO

Ah volete sapere quanto costano? no meglio di no.. ma ve lo dico lo stesso

Le versioni Founders Edition si possono prenotare sul sito dell’azienda a 1279 euro nel caso della RTX 2080 Ti, a 869 euro in quello della RTX 2080 e 649 euro per la RTX 2070. E per ora anche i prezzi delle versioni custom non sembrano essere migliori, anzi. Dai non fate quelle facce, probabilmente la situazione cambierà con l’inizio delle vendite e la maggiore disponibilità. anche se a dirla tutta non bisogna dimenticarsi che la GTX 1080 Ti debuttò a 835 euro, quindi in base ai nuovi listini le aspettative per questa nuova serie RTX non possono che essere più elevate, e dunque ecco il motivo di prezzi così.

Ma non è tutto, basta pensarci un attimo… le nuove RTX mostrano un potenziale che va a distaccarsi totalmente da quelle che fino a ieri erano le schede video per antonomasia, alzando così l’asticella NVIDIA rischia di farsi guerra da sola, considerando oltretutto la mancanza di nuove proposte AMD, quindi NVIDIA tenterà di valorizzare al massimo le nuove RTX ma anche di non far crollare i prezzi delle schede già in commercio, sprovviste di supporto per la nuova illuminazione RTX.

Immagine correlataBisogna tenere conto anche che inizialmente il supporto sarà limitato anche nei giochi che offrono il Ray Tracing in tempo reale, anche se la creazione delle Microsoft’s DirectX Raytracing e l’implementazione della tecnologia nell’Unreal Engine dovrebbero garantire nei prossimi anni una buona diffusione.

Ma aspettate, il punto qual’è? anche se parliamo di una GPU che raccoglie tutte le ultime super tecnologie di NVIDIA, personalmente per vivere in pace con me stesso e giustificare una spesa che nel caso della 2080 Ti supera abbondantemente i 1200 euro, non mi bastano ne l’illuminazione migliore in alcuni giochi ne le promesse future che un giorno arriverà il 4k a 60fps, in più con l’uscita immediata della versione “Ti” (che è quella potenziata) che fa sospettare la possibilità di un restyling con tecnologia a 7 nanometri in un futuro non troppo lontano, mi cadono le braccia.

Quindi, nulla togliere alla stratosferica invenzione colossale pronta a rivoluzionare l’intero mondo della Grafica, per me, per poter dare un senso, adesso, oggi, a una spesa tanto elevata servono prestazioni eccellenti a prescindere dal Ray tracing, che comunque sta dando alcuni problemi di FPS su giochi realizzati ad hoc per questa tecnologia. Per toglierci ogni dubbio dovremo aspettare i prossimi giorni, dove si potranno osservare i benchmark veri e propri, e non quelli di NVIDIA.
Le nuove GPU NVIDIA GeForce RTX saranno disponibili dal 20 Settembre 2018 intando godetevi i vari Trailer.

Ciao
il Gerry

Matteo Sironi

Gerry. Fotografo, Videomaker e Grafico in Pubblicità e Comunicazione. Appassionato di Auto, Gaming, informatica e Scienza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.